Pit Stop

Il risveglio è come sempre anticipato dalle gatte che attirano la nostra attenzione giocando a rincorrersi e a farsi dispetti per tutta la roulotte.

Le temperature sempre più rigide si cominciano a far sentire, non tanto all’interno della roulotte dove il confort è garantito dal riscaldatore Eberspächer, ma su alcune guarnizioni delle finestre dove la condensa ghiaccia.

I segni del viaggio si cominciano a vedere sul viso del nostro “driver” che non ha neanche il tempo di farsi la barba perché deve cercare di percorrere le strade, fino a quando sono in buono stato, nel minor tempo possibile. Non sappiamo quello che troveremo andando sempre più Nord.

Ci concediamo una colazione salutare e poi ci rimettiamo in movimento.

Mentre noi donne sistemiamo l’interno della roulotte e prepariamo l’attrezzatura per la giornata, Tiziano si occupa di liberare la roulotte dalla neve accumulata durante la notte.

Il paesaggio che ci circonda è suggestivo nei suoi colori sempre bui nonostante siano già le 9.30 del mattino. Tutti gli oggetti intorno a noi sono ricoperti dalla neve: la strada e la natura circostante sono un tutt’uno.

Per questa sosta notturna abbiamo scelto un’area a parcheggio vicino ad un benzinaio di un piccolo paese.

Durante un rifornimento di gasolio abbiamo la possibilità di osservare con un po’ di attenzione il territorio che ci circonda e veniamo colpiti come sempre da questa immensità di neve ovunque.

Il retro della nostra roulotte ormai è sommerso dalla neve che ricopre tutti i nostri adesivi.

Anche i cartelli stradali sono in linea con questo territorio nordico.

Procediamo su queste strade innevate con andatura prudente ma più volte incrociamo camion che sfrecciano a velocità impressionanti

Contornati da un paesaggio ovattato e sempre più bianco arriviamo al confine della Finlandia dove attraversiamo un ponte su un fiume ora completamente ghiacciato.

Visto il peggiorare delle condizioni del manto stradale e soprattutto non avendo nessuna certezza su come saranno le strade norvegesi, durante un rifornimento di gasolio nel paese di Kolarin, chiediamo nuovamente indicazioni per il cambio delle nostre gomme e veniamo accompagnati gentilmente all’officina Kolarin Kumi Oy.

Dopo aver spiegato il nostro obbiettivo riusciamo a trovare un buon compromesso: ci facciamo montare le gomme chiodate per macchina e roulotte lasciando lì in deposito le nostre gomme termiche.

Il team della Kolarin Kumi Oy si è comportato con noi con grande professionalità ed efficienza.

Ora che abbiamo le gomme chiodate sicuramente si viaggia in maniera diversa: il nostro driver nota subito che c’è maggiore tenuta di strada e può quindi essere più rilassato alla guida.

Nell’attesa del cambio gomme, Tiziano nota nell’officina la presenza del marchio Best Grip, azienda di Bergamo che fornisce chiodi per gomme e scarpe con la quale aveva preso contatto qualora avesse reperito le gomme chiodabili in Italia.

Carichiamo nuovamente in macchina Martina e Novaljia, che nel frattempo si sono svagate e rifocillate in roulotte, e ripartiamo con destinazione Alta.

Nel tragitto ci scontriamo con le prime vere temperature rigide. La macchina rileva addirittura i -33°!!

Durante il viaggio chiediamo supporto al nostro team dall’Italia (Yumi, Davide, Mareika e Mattia) che tempestivamente prende contatto con l’unico campeggio ad Alta che risulta aperto, chiedendo alla recepton di aspettare il nostro arrivo in tarda serata.

Quasi in prossimità di Alta scorgiamo nel buio del cielo un bagliore. Cerchiamo uno spiazzo dove fermarci ad osservare e rimaniamo incantati dalla visione della nostra prima aurora.

Arrivati in campeggio ancora pieni di emozione scopriamo però purtroppo che il riscaldatore Eberspächer ha smesso di funzionare!!

Proviamo più volte a farlo ripartire ma senza riuscirci perché va in blocco. Cerchiamo di non farci prendere dallo sconforto, per fortuna siamo in un campeggio ed abbiamo l’uso della corrente. Mettiamo in funzione sia la stufa Truma a gas che l’Ultraheat elettrico e nonostante il gelo esterno riusciamo ad avere in roulotte temperature assolutamente confortevoli.

Dopo una piacevole doccia calda rigenerante ci addormentiamo stremati.

Share This